Background Image

Trattorie nell’entroterra di Genova: 12 ristoranti da provare tra ravioli e cucina ligure

Mercoledì 25 aprile 2018 – mentelocale– Cosa fare nel tuo tempo libero genova

 

Negli ultimi anni, la crescita esponenziale delle trasmissioni tv a tema food ha contribuito a diffondere l’idea che per essere buono, il cibo debba per forza essere anche bello. Però, non bello come quel piatto di pasta al pesto della nonna che trasudava goduria e profumava di amore, bello come lo esige la modernità: minimale, pulito, un piatto formalmente impeccabile, pensato per essere fotografato e finire di diritto sui social network.

D’altra parte, una cena in un ristorante che investe nella presentazione dei piatti e in una cucina più ricercata non dispiace a nessuno, ma il timore è che questa ricerca estrema del gusto perfetto possa andare a discapito dei sapori più tradizionaligenuini e caserecci. E di profumi e prodotti casalinghiGenova e la Liguria ne hanno da vendere. Sapori che profumano di pranzi a casa dei nonni, domeniche in famiglia e grigliate estive con gli amici. È proprio in memoria del binomio gusto-ricordo che segnaliamo queste trattorie, baluardi della cucina locale e tradizionale, tipicamente note per le porzioni abbondanti, la semplicità dei gusti e degli accompagnamenti e la regionalità dei sapori. In particolare, per tutti i genovesi e i turisti che ci leggono, ecco 12 trattorie nell’entroterra di Genova da provare assolutamente.

Trattoria Arvigo – Manesseno

Nella frazione di Manesseno, a pochi chilometri di macchina dalla delegazione di Bolzaneto, si trova la prima trattoria della nostra lista: la celebre trattoria Arvigo, locale semplice ma curato, accogliente e luminoso. Il menù offre sia scelte di terra che di mare: piatti semplici come ravioli e pansoti, derivati dalla cucina ligure e arricchiti con qualche variante giornaliera a seconda di quello che offre la cucina. Il prezzo, benché non tra i più economici parlando di trattorie, è adeguato alla media e alla qualità del cibo. Sicuramente una tappa da provare per tutti gli amanti della cucina tipica ma curata nei minimi dettagli.

Trattoria Bertin – Ceranesi

Nel Comune di Ceranesi (frazione di Lencisa) troviamo un’altra trattoria degna di nota: Bertin, che d’inverno accoglie nelle sue ampie sale festose tavolate e durante l’estate offre anche la possibilità di mangiare all’aperto, sotto un bel portico coperto di glicini. Anche qui il cibo, tipico della tradizione genovese, è curato e, soprattutto, abbondante. La specialità della casa? I ravioli, rinomatissimi.

Trattorian Bambin – San Martino di Paravanico

Nella frazione di San Martino di Paravanico, sempre parte del Comune di Ceranesi, che sembra essere di per sé un concentrato di alcune delle migliori trattorie dei bricchi, troviamo la Trattoria Bambin. Anche alla Trattoria Bambin, la cui storia si perde nei decenni, se non addirittura nei secoli, il cibo genuino e tipico la fa da padrone, con un’offerta di terra che richiama proprio i sapori “di casa” a prezzi contenuti.

Trattoria Settembrin – Carasco

A Carasco, nella bassa val Fontanabuona, c’è la Trattoria Settembrin. Menù basato su antiche ricette genovesi, piatti semplici e porzioni generose sono i suoi punti di forza. Anche il prezzo è economico, in linea con la qualità e quantità offerta. Piatti da provare? Sicuramente i primi: su tutti i ravioli au toccu.

Ostaia Du Ciummin – Ceranesi

Come dice il nome, l’Ostaia Du Ciummin più che trattoria è un’osteria come quelle di una volta e, come nelle osterie di una volta, non ci sono menù stampati in tipografia, ma l’oste in carne e ossa che illustra i piatti tipici e quelli del giorno. La scelta anche qui spazia da mare a terra, con un particolare piatto che la leggenda vuole sia obbligatorio mangiare: i ravioletti di patate al pesto. Se non li avevate mai sentiti nominare è perché dopo averli mangiati nessuno vuole condividerne il segreto con gli altri.

Antica Trattoria del Bado – Casella

L’Antica Trattoria del Bado, nel Comune di Casella, colpisce già l’occhio per via della sua location immersa nel verde, che consente di godere di un po’ di fresco ristoro dalla calura durante l’estate e di assorbire invece qualche raggio di sole durante l’inverno. Il locale è accogliente e comodo: caratteristiche essenziali per godere al meglio della cucina tradizionale e di qualità che offre. Il piatto tipico, qui, sono le lasagne al pesto: da provare a stomaco vuoto per non guastarsi l’appetito. Rapporto qualità e prezzo assolutamente degno di nota.

Trattoria CA’ Doi

Nella località di Piani di Fregoso, sulle alture della Valpolcevera, si trova la Trattoria Ca’ Doi, il cui edificio ospitante era, come dice il nome, abitazione di Dogi nel passato. Oggi, questa location semplice e quasi rurale, offre una cucina genuina e golosa, a un prezzo decisamente modico. Tra un antipasto e un altro si può provare lapanissa fritta. Ma anche ravioli e taglierini.

Trattoria Bruxaboschi – San Desiderio

La cucina genovese, sia di terra che di mare, la fa da padrona anche alla Trattoria Bruxaboschi: un locale dall’arredamento classico e sobrio. Situata nel quartiere di San Desiderio, la Trattoria offre piatti tipici genovesi, completandola con una buona lista di vini. Il prezzo non è il suo lato vincente, ma la qualità decisamente sì. Da provare i funghi porcini fritti, oppure il fritto misto di verdure e carne alla genovese (con cervella a richiesta).

Trattoria da Pino – Piani di Praglia

Un ambiente rustico quello della Trattoria da Pino, sempre a Ceranesi, in località Piani di Praglia, che accoglie i commensali e li trasporta direttamente in aperta campagna. Di campagna è anche il menù, in cui è la cacciagione la vera protagonista, dall’antipasto al secondo. Il piatto forte? Ravioli con il sugo di nocciole. Un classico imperdibile.

Trattoria Iolanda – Campomorone

La Trattoria Iolanda è un’altra garanzia in fatto di cibo genovese. In questo locale storico, caldo e accogliente, a farla da padrone è il pesto, gioia e dolore di ogni zeneize che si rispetti. Mandillilasagne e ogni ben di Dio che i buoni liguri abbiano ideato. Durante l’estate è possibile mangiare in terrazza, dove in attesa della carne alla griglia, si può godere dell’aria fresca.

Trattoria da Ruscin – Bavari

Ci spostiamo su un altro bricco di Genova: Bavari (per essere precisi a Sella), località che ospita la storicaTrattoria da Ruscin, pronta ad accogliervi in un ambiente caldo e rustico, con tanto di caminetto e arredamento in legno. Tra un’ottima selezione di vini e un menù stagionale da far venire l’acquolina in bocca, si arriva al dolce senza quasi accorgersene. Durante la bella stagione, anche qui è possibile mangiare all’aperto, in mezzo al verde e in pieno relax. Su prenotazione, si può gustare anche la Paella. Buono e abbondante il fritto misto all’italiana, mentre i primi uniscono tradizione e gustosi abbinamenti.

Marchin – Mezzanego

Sulla provinciale per Santo Stefano, esattamente a Mezzanego, si trova la trattoria Marchin. Locale semplice ed essenziale, da Marchin si può spendere poco, mangiare molto e assaporare la nostra cucina. Una classica trattoria dove gustare piatti della tradizione: dall’insalata russa ai ravioli, dal coniglio alla ligure all’arrosto. Il menu è semplice e conta poche portate da scegliere al momento dell’ordinazione, ma buone, tutte appartenenti alla tradizione ligure.