RECCO: DA OLTRE 160 ANNI LA FAMIGLIA BISSO RACCONTA “DA Ö VITTORIO” LA BONTÀ DELLA CUCINA LIGURE, CINQUE GENERAZIONI IN PISTA

Essere “osti” da cinque generazioni non è poco. Anzi, a dir la verità il meraviglioso termine “oste” potrebbe essere persino riduttivo per la famiglia Bisso. Perché dire Bisso significa dire anche Recco, focaccia col formaggio Igp, intraprendenza, perseveranza e persino dolce vita. E sì, perché il quartier generale di questi oltre 160 anni di storia del buon gusto, è “Da Ö Vittorio”, locale storico d’Italia e orgoglio della Liguria.

(TurismoItaliaNews) E’ meraviglioso entrare in un locale dove si tramanda tanta storia. Ma soprattutto dove si rinnova giorno dopo giorno una tradizione che è il vero e proprio patrimonio della famiglia. I Bisso, appunto. Così leggere il “ruolino di marcia” di questo ristorante storico è come entrare nell’epopea di una città, Recco. In origine era Gio Buono, che alla fine dell’Ottocento si riforniva di vino in botti a Strevi, spingendosi sino ad Alessandria. Nella sua osteria non mancavano mai le trippe, le torte salate, lo stokke, il minestrone e al venerdì un po’ di acciughe e sarde di Camogli; la focaccia col formaggio solo nei periodi magro, anche perché per antica tradizione si regalava il giorno dei morti agli avventori.

Recco: da oltre 160 anni la famiglia Bisso racconta “Da Ö Vittorio” la bontà della cucina ligure, cinque generazioni in pista

Recco: da oltre 160 anni la famiglia Bisso racconta “Da Ö Vittorio” la bontà della cucina ligure, cinque generazioni in pista

Vittorio e Gianni Bisso

E poi Vittorio Emanuele e sua moglie Marinin: grazie a loro si deve il nome della storica locanda “Da Ö Vittorio”: sono gli inizi del Novecento e i documenti attestano che i Bisso iniziano in questo momento anche la loro attività nel settore dell’ospitalità. Luigi (classe 1910) insieme a Palmira – compagna di vita e di lavoro, che gli dona i gemelli Gianni e Vittorio – è uno dei protagonisti della rinascita recchese del secondo dopoguerra. Vittorio e Gianni, proprio loro, sono gli eredi naturali di tanta tradizione nel mondo dell’enogastronomia, continuando con passione e divertimento la storia di “Ö Vittorio”, affiancati dalla quinta generazione: PaolaMattiaChiara e Federico, eredi consapevoli ed entusiasti di un retaggio importante.

“Già all’inizio del secolo scorso era consuetudine ritrovarsi dal Vittorio, osteria di campagna, col gioco da bocce ed il pergolato fresco. Un’ideale sosta per godere dell’ospitalità della nostra famiglia – raccontano Gianni e Vittorio – il posto giusto dove assaggiare le specialità tradizionali della cucina ligure”. Del resto ancora oggi la loro è una vera passione per la riscoperta di piatti dimenticati e per l’abbinamento fra i tipici prodotti locali e i grandi vini italiani e d’oltralpe. I due gemelli sono autentici personaggi: si potrebbe quasi dire che la loro simpatia conquista ancor prima della loro cucina, il che è tutto dire visto che la qualità qui è di casa.

Recco: da oltre 160 anni la famiglia Bisso racconta “Da Ö Vittorio” la bontà della cucina ligure, cinque generazioni in pista

Recco: da oltre 160 anni la famiglia Bisso racconta “Da Ö Vittorio” la bontà della cucina ligure, cinque generazioni in pista

Recco: da oltre 160 anni la famiglia Bisso racconta “Da Ö Vittorio” la bontà della cucina ligure, cinque generazioni in pista

Dicevamo prima della dolce vita, non a caso. Per la tavola di “Ö Vittorio” sono passati tutti: dal presidente della Repubblica Luigi Einaudi ai più grandi nomi dello spettacolo. Basta buttare l’occhio sulle decine e decine di fotografie appese alle pareti per assistere ad una parata di stelle: Aldo Fabrizi, Vittorio Gasmann, Alberto Lionello, Gino Bramieri, Wanda Osiris, Raimondo Vianello e Sandra Mondaini, Dino Risi, Little Toni, Giorgio Albertazzi, Claudio Baglioni, Roberto Bolle, Marcello Lippi, Gabriele Salvatores…

Grandi nomi di ieri e di oggi. Desiderosi, peraltro, di cimentarsi con il sapore unico della Focaccia col formaggio di Recco Igp, ottenuta dalla lavorazione di un impasto a base di farina di grano tenero, olio extravergine di oliva italiano, acqua, sale, una farcitura con formaggio fresco tipo Crescenza (ma fatto apposta per questa focaccia) e successivamente cotto in forno. Una focaccia così si può mangiare solo qui…

Recco: da oltre 160 anni la famiglia Bisso racconta “Da Ö Vittorio” la bontà della cucina ligure, cinque generazioni in pista

 

Recco: da oltre 160 anni la famiglia Bisso racconta “Da Ö Vittorio” la bontà della cucina ligure, cinque generazioni in pista

Rassegna stampa – Locali storici  d’Italia : 29 dicembre 2021 – TURISMOITALIANEWS