Background Image

Ristorante Grand Café Al Porto

Ristorante Grand Café Al Porto, Via Pessina 3, Lugano, Svizzera

Ristorante Grand Café Al Porto

Dal 1803

Quand’era Ristorante Biaggi, Giuseppe Mazzini complottò qui contro Carlo Alberto e forse vi fondò la “Giovine Italia”; Carlo Cattaneo vi trovò rifugio dopo l’insurrezione di Milano. Divenuto Ristorante Bianchi, il 3 marzo del 1945, il barone Parrilli, nella sala Cenacolo, convinse il colonnello Dollmann a far arrendere le SS agli americani, evitando che si ritirassero dall’Italia con la terribile operazione “Terra bruciata”. Salotto elegante della città, che conserva anche bellissimi lucernari stile Liberty, ha ospitato il principe Vittorio Emanuele, l’Aga Khan, Clark Gable e Sofia Loren.

Informazioni

Via Pessina 3, 6900 Lugano (CH)

+0041 91 9105130

+0041 91 9105133

info@grand-cafe-lugano.ch

Anton Froschauer - Direttore

Ristorante Grand Café Al Porto, Via Pessina 3, Lugano, Svizzera

Get Directions