Background Image

I più familiari

Su quasi 240 locali storici che fanno parte dell’Associazione, quasi 100 sono guidati dalla stessa famiglia da due o più generazioni. Ecco le stirpi più longeve, riunite in un prezioso e inedito primato che rende omaggio e onore ai locali e ai cognomi che sono legati a doppio filo da cinque e fino a sette generazioni. Un elenco che è anche un itinerario davvero unico, tutto da percorrere e da scoprire.

Grapperia Nardini

La più antica distilleria d’Italia è nata qui, nei locali sottostanti alla grapperia che si trova ancora oggi sul Ponte del Palladio. Correva l’anno 1779 quando Bortolo Nardini trasformò un’antica tradizione rurale – quella di andare di casa in casa con un alambicco mobile – in una nobile arte viva ancora oggi, iniziando a vendere quell’«aqua vitae» famosa in tutto il mondo. Siamo nel cuore del Veneto, dove la Grande Storia ha scritto pagine indelebili e dove Hemingway ha immaginato Addio alle armi. Oggi è la settima generazione a portare avanti la tradizione familiare e a diffondere la cultura della grappa, un’icona italiana apprezzata da regine e poeti, attrici e presidenti.

[vc_btn link="post_link" title="Leggi tutto" style="flat" shape="rounded" color="juicy-pink" size="md" align="left"]