Background Image

Grand Hotel Tremezzo sul Lago di Como

Il fascino del tempo e del confort attuale

 

Il Grand Hotel Tremezzo sul lago di Como è 5 stelle romantico, hotel di leisure, di benessere, di cultura. Un indirizzo da Gran Tour. Costruito nel primo Novecento (1910) con vista su Bellagio e sulle montagne della Grigna, è sempre stato di proprietà della stessa famiglia. Oggi Valentina De Santis, terza generazione, è il General Manager che sta portando avanti un complesso programma di investimenti che ha ridato splendore e smalto a questa bella realtà. L’albergo, imponente per architettura, per posizione, e per la sua storia, ha conservato l’elegante facciata in stile Belle Epoque, a cui è stato aggiunto un ultimo piano moderno che ospita le nuove suites con terrazza privata.

Addolcisce il cuore l’unicità di questo indirizzo che conserva il sapore del tempo, nel confort attuale.

L’albergo fa vivere le atmosfere scenografiche dell’antan nei suoi grandi spazi, nella molteplicità dei salotti, nella profusione dei velluti, dei mobili d’epoca dai legni patinati, tutto oggi reso nuovo, brillante di colori vivaci.

Nelle 90 camere e suite la linea d’arredamento è classica, rivisitata nell’ottica del benessere, e di un servizio che vuole sorprendere l’ospite con attenzioni ogni giorno diverse. Accanto all’edificio principale è Villa Emilia, elegante edificio settecentesco che ospita la modernissima TSpa, che ha vinto per il 2017 l’Award come migliore Spa dell’anno. TSpa di 1.000 mq. dedicati al benessere firmato ESPA, con anche una privatissima “Spa Suite” ed un Hammam di ispirazione orientale. A rendere la TSpa ancora più speciale, le sale d’epoca con affaccio sul lago, con soffitti affrescati, camino e pavimenti in ‘terrazzo’ veneziano, dove fare relax dopo i trattamenti.

In un edificio adiacente, l’area dedicata al fitness, anche questa su vari piani.Grand Hotel Tremezzo

L’albergo ha un parco secolare, contiguo a quello di Villa Carlotta, che segue l’andamento della collina e si distende per 20.000mq con soluzione sceniche.

Tre piscine: WOW (Water On the Water): quella galleggiante con la sua spiaggia privata e attrezzata con ombrelloni e con vera sabbia; la Piscina dei Fiori nella calma esclusiva del Parco, e l’Infinity Pool della T Spa, interna e riscaldata.

5 i ristoranti per un’offerta che può rispondere a tutte le esigenze, dal pasto leggero a quello gourmet, dall’ambiente informale o da ’spiaggia’ a quello elegante della sera.

Grand Hotel Tremezzo

 

Il Ristorante La Terrazza – solo vetri e non pareti – è immerso in un panorama iconico, come sospeso nella perfezione di un tempo ideale. L’Executive Chef è Osvaldo Presazzi, un curriculum professionale internazionale e una lunghissima collaborazione con l’hotel. La sua è una cucina classica – tecnica e struttura sono espressione d’esperienze internazionali – impostata per soddisfare ospiti di Paesi diversi che vogliono conoscere la gastronomia italiana di tradizione e di qualità. Il ristorante La Terrazza ha avuto la supervisione di Gualtiero Marchesi, collaborazione che proseguirà ora con il Marchesino di Milano, quindi nel menu alcuni dei piatti simbolo di Marchesi, primo fra tutti il ‘risotto allo zafferano con foglia d’oro’.

Nuovo è invece l’Escale, ricavato nelle antiche cantine dell’albergo, un locale che è ad un tempo Enoteca, Wine Bar, Trattoria sofisticata. L’ambiente è moderno, informalmente elegante, e con l’aggiunta di un dehors panoramico e godibilissimo nella bella stagione.

Chef dell’Escale è Martin Vitaloni, lombardo, già a Chateau Monfort e al Seta di Milano, consulente professionista in ristorazione, food designer e naturopata, spesso ospite di food show televisivi. Una cucina, la sua, che osa qualche accostamento insolito senza mai troppo spingere. Alle sue proposte si accompagna un’accurata scelta dei vini – circa 300 etichette raccontano il territorio – degustazioni di salumi e formaggi selezionati nella produzione di piccoli artigiani.

Opposto e simmetrico alla Terrazza è lo spazio del Tbar, dove durante tutto il giorno si possono avere consumazioni light.

Poi in stagione l’offerta gastronomica del Grand Hotel Tremezzo, si accresce con il Tbeach, ristorante e bar sulla piattaforma flottante, dove funzionano griglia e barbecue e con il Tpizza con forno a legna, che invece trova posto nel giardino.

Tutti i ristoranti sono aperti anche agli ospiti esterni, un’offerta variegata, da hotel a 5 stelle e che indica l’attenzione della famiglia proprietaria ad un servizio realmente qualificato e da ospitalità di lusso.

Concludiamo con un ultimo gioiello: la settecentesca Villa Sola Cabiati (foto qui sotto e nella pagina accanto) sulla Riviera Tremezzina del Lago di Como. Magnifica residenza estiva dei duchi Serbelloni, famosa per i suoi interni affrescati, per le preziose collezioni di porcellane, per gli arredi antichi.

Era stato Giuseppe Parini, poeta, scrittore, protagonista dell’Illuminismo italiano, e precettore del duca Gian Galeazzo Serbelloni dal 1754 al 1762, a battezzarla “La Quiete”.Grand Hotel Tremezzo

Per la decorazione della villa, Gian Galeazzo chiamò Muzio Canzio, raffinato stuccatore della Val d’Intelvi, e Francesco Conegliani, allievo della bottega milanese del Tiepolo, che realizzò un ciclo di affreschi ispirati all’Eneide di Virgilio, tema probabilmente suggerito da Giuseppe Parini.

Villa Sola Calbiati, è stata affidata in gestione esclusiva al Grand Hotel Tremezzo. La Villa, che si affitta in toto, può ospitare cene romantiche, eventi esclusivi, o vi si può anche soggiornare in stanze padronali che conservano arredi originali.

da La Màdia Travel Food – settembre 2018