Background Image

Emergenza Covid-19

Cari soci, collaboratori e amici dei Locali Storici d’Italia,

il nostro Paese sta attraversando un momento molto grave e difficile e i Locali storici d’Italia, come tutte le realtà economiche, turistiche e ricettive risentono in modo particolare di questa situazione.

Se da un lato la decisione di chiudere i nostri locali non può essere fatta a cuor leggero e risulta notevolmente dannosa in termini economico-finanziari, certo è che la salute della nostra clientela e dei nostri collaboratori è da considerarsi fondamentale. Il  nostro ottimo sistema sanitario sta collassando a causa di questo nuovo virus e noi dobbiamo fare la nostra parte chiudendo i nostri locali, che da sempre sono stati e sono un punto di riferimento della comunità in cui si trovano, per dare un segnale forte di stare a casa, per poter uscire da questa gravosa situazione il prima possibile per il bene dell’Italia intera.

Nella nostra storia abbiamo già superato periodi che ci hanno messo a dura prova e dobbiamo dimostrare ancora una volta che grazie alla nostra caparbietà ed estrema volontà  riusciremo ad affrontare anche questa enorme difficoltà.

Sono fortemente convinto che tutti noi, facenti parte di questa magnifica associazione, abbiamo una componente molto importante in più rispetto agli altri locali, generalmente visti dalla proprietà come investimenti e strumenti utili a trarne del mero profitto: noi abbiamo la Storia. Questa è la vera determinante per cui ognuno di noi metterà più che se stesso per far sì che si possa superare questo momento così infausto. La Storia non si può acquistare, la si può costruire solo con il tempo e, per evitare che questa venga cancellata, ognuno di noi metterà il massimo impegno personale e finanziario per non perderla, perché è la nostra anima come Locali Storici e spesso la Storia della nostra azienda coincide con la Storia della nostra famiglia, è un pezzo di noi stessi.

Per queste ragioni credo fermamente che, nonostante le gravi difficoltà, riusciremo ad affrontare e superare questa crisi.